Profile picture of pietro greppi

pietro greppi

Sono un ethical advisor.
Opero come consulente per orientare in senso etico la comunicazione delle imprese e costruire la loro reputazione positiva a partire dalla comunicazione e dalla consapevolezza del ruolo sociale che ogni impresa ha sul territorio in cui opera.
La formazione di una responsabilità personale prima che d’impresa è uno degli obiettivi del mio operato: sono stato per 15 anni nel consiglio direttivo dell'associazione italiana dei pubblicitari, per 8 anni nel consiglio direttivo della fondazione Pubblicità Progresso e per 4 anni nel comitato di studio dello IAP.
Ho fondato nel '94 il giornale di strada non profit "Scarp de tenis" che ho poi ceduto a Caritas e che oggi diffonde per strada il giornale a cura dei senza dimora in alcune città italiane...
L’etica è un orientamento e un modo di agire che molti pensano sia un freno alla crescita. Invece è un acceleratore. Per introdurre questo tema in modo soft (è duro da far capire) ho ideato un check-up per la comunicazione delle imprese che ha preso il nome di Adjust ed è consultabile su www.ad-just.it. Ho inoltre fondato il laboratorio per lo studio de Il Linguaggio Universale Dei Segni – Non Verbale per rendere disponibile gratuitamente un unico e davvero universale modo di comunicare tramite un modello che prevede solo gestualità e non articolazioni verbali, utile quindi sia per persone con handicap sensoriali che per chiunque desideri comunicare con chiunque.

Articles of pietro greppi

NESSUNO CI OBBLIGA

14/10/2015 in Scuola

Quello che ora sottopongo non è un’inversione, un cambio di campo o di opinione, bensì un invito al pensiero laterale. Io sono il primo a indicare comportamenti scorretti di aziende e agenzie e a prendere posizione su questioni etiche in comunicazione, ma è sempre bene, ogni tanto, “provare a guardare da fuori” per poi rientrare […]

Read More
  

Cercare di spiegare quanto sia utile l’etica in comunicazione per costruire percorsi di crescita diffusa e contagiosa, richiede un buon carattere e una certa costanza per non farsi prendere dallo sconforto. Ma quando un tema è utile e necessario (e urgente direi) ne vale la pena. Sensibilizzare il comparto su questo tema rischia infatti di […]

Read More
  

Provo a parlare di EXPO con la consapevolezza che fra pro e contro è come stare fra incudine e martello. Ma una visione laterale e critica, non significa che sia negativa, … solo critica. Cominciamo. Sui social la reputazione di Expo è da sempre poco incoraggiante nonostante le costanti azioni di makeup. Ma i social […]

Read More